Debian (Jessie) – Installazione base

Ecco una guida passo passo per l’installazione di debian Jessie base, ottima per server o come base per custom build.

  1. All’avvio selezioniamo “Advanced Options” e successivamente “Expert Install”

    Advanced Options
    Advanced Options

    Expert Install
    Expert Install
  2. Dopo l’avvio scegliamo la lingua andando su “Choose Language”, selezioniamo “italiano”

    Choose Language
    Choose Language

    Italiano
    Italian
  3. Impostiamo ora il locale (selezioniamo anche @euro) e impostiamo anche il predefinito (UTF8):

    it_IT e it_IT@euro
    Locale

    it_IT.utf8
    Locale predefinito
  4. Proseguiamo impostazioni la tastiera su italiano
  5. Scegliamo ora di rilevare il cdrom

    Rilevare e montare il cdrom
    Rilevare e montare il cdrom
  6. Scegliamo ora “Caricare i componenti del programma d’installazione dal cd” e successivamente scelgiamo come componenti cfdisk, choose-mirror e loadmedia:

    Caricare i componenti del programma d'installazione dal cd
    Carica i componenti dal cd

    cifs-udeb, choose-mirror, load-media
    Componenti da caricare
  7.  Scegliamo quindi “Rilevare hardware di rete” e procediamo con la configurazione della rete (indirizzo ip/netmask, gateway e dns):

    ip address/netmask
    Indirizzo Ip / Maschera di rete

    gateway
    Gateway

    dns
    DNS Server
  8. Impostiamo l’hostname:

    hostname
    Hostname
  9.  Scegliamo ora un mirror dell’achivio debian (ad esempio http -> italia -> fto.uit.debian.org)
  10. Scegliamo “Impostazione utenti e password”,  quindi abilitiamo le shadow password e l’accesso di a root
  11. Impostiamo quindi la password di root e se necessario creiamo un utente normale, per un server questo è un passo che evito quindi non creo un utente normale.
  12. Configuriamo l’orologio usando ntp e scegliamo come fuso orario Europe/Rome
  13. Rileviamo i dischi e passiamo al partizionamento degli stessi, scegliendo “Guidato – usa l’intero disco e imposta LVM”:
    LVM
    Partizionamento guidato con LVM

     

  14. Scegliamo di salvare tutti i file nella stessa posizione e quindi confermiamo la scrittura delle modifiche sui dischi e passiamo alla configurazione del volume logico (LVM).
  15. Impostiamo il nome del gruppo di volumi:

    vg name
    Nome volume group
  16. Terminiamo il partizionamento e scriviamo le modifiche sul disco:

    Scrivere le modifiche sui dischi
    Termine partizionamento
  17. Scegliamo “Installare il sistema base” e quando richiesto scegliamo il kernel da installare (linux-image-amd64 trattandosi di un server a 64bit):

    linux-image-amd64
    Kernel
  18. Terminata questa fase scegliamo “Configurazione del gestore dei pacchetti” e quando richiesto di analizzare un altro CD o DVD scegliamo no e optiamo per utilizzare un mirror di rete (come sopra suggerisco http -> italia -> ftp.it.debian.org).
  19. Ci verrà richiesto se utilizzare software non libero (io opto sempre per il Si), e i servizi da usare (anche qui opto sempre per gli aggiornamenti):

    service updates
    Aggiornamenti
  20. Scegliamo dunque “Selezione e installazione del software” e scegliamo solamente “Server ssh” e “Utilità di sistema standard”:
    server ssh, utilità di sistema standard
    Selezione del software

     

  21. Installiamo il boot loader Grub su un disco fisso, quando richiesto se installarlo nel master boot record scegliere si.
  22. Potrebbe venir richiesto di forzare l’installazione di GRUB sul percorso del dispositivo rimovibile EFI scegliere “No”
  23. Terminiamo l’installazione e riavviamo. Attenzione di default l’accesso ssh con utenza root è disabilitato dovrete abilitarlo.